153 aziende edili
PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS
timer
Risparmia fino al 40% in 1 minuto
Gratis, no obblighi Aziende fidate

Piastrelle cucina

Stai cambiando le piastrelle della cucina e sei alla ricerca di informazioni utili? Continua a leggere l’articolo per sapere come fare la scelta giusta e risparmiare fino al 40% sul costo finale del tuo progetto.

piastrelle cucina

Quanto costa rinnovare le piastrelle in cucina?

La prima informazione utile quando si vogliono sostituire i rivestimenti della cucina è il prezzo. Consulta la seguente tabella per una panoramica dei costi di questo lavoro edile.

InterventoDettagli Prezzi al mᒾ
Piastrelle cucinaMonocottura 8 - 12 €
Bicottura13 - 15 €
Ceramica 15 - 40 €
Pietra e marmo35 - 80 €
Posa Tradizionale 18 - 25 €
Su vecchie piastrelle 14 - 17 €
Rifacimento massetto 25 - 27 €

Per conoscere il prezzo esatto del tuo progetto, contatta gli esperti della tua zona. Ricevi fino a 5 preventivi gratuiti e personalizzati in un solo giorno lavorativo. Compila la scheda presente sul nostro sito con il tuo codice postale e confronta le offerte comodamente da casa. In questo modo sceglierai quella più conveniente e risparmierai fino al 40% sul costo finale delle nuove piastrelle della cucina.

Come scegliere le piastrelle per la cucina?

La cucina è uno spazio che, in fase di ristrutturazione, richiede particolari attenzioni perché è un’area che utilizziamo molto e in cui si crea parecchia umidità. Ecco tre consigli base per scegliere i rivestimenti giusti:

  • scegli piastrelle resistenti;
  • preferisci quelle lavabili e facili da pulire;
  • presta attenzione alla porosità delle piastrelle a seconda della loro destinazione.

In generale, è importante selezionare dei rivestimenti di qualità con ottime caratteristiche meccaniche e chimiche in modo che possano resistere a lungo. Per risparmiare è possibile applicare le nuove piastrelle su quelle vecchie: questa pratica, tuttavia, può essere effettuata solamente nel caso in cui il pavimento e i rivestimenti già presenti in cucina siano in ottimo stato e le nuove piastrelle abbiano uno spessore ridotto. Richiedi l’aiuto di un piastrellista per consigli sulle piastrelle e per sapere se questa soluzione è adatta alla cucina della tua casa.

piastrelle cucina

I materiali migliori per le piastrelle da cucina

In cucina è possibile scegliere tra una grande varietà di materiali. Le piastrelle più frequentemente utilizzati sono quelle:

  • monocottura;
  • bicottura;
  • ceramica;
  • pietra o marmo.

Le piastrelle in mono- e bicottura, come indica il nome, vengono cotte rispettivamente una o due volte. Hanno entrambe un’ottima resistenza e sono facili da pulire. Quelle in ceramica, invece, sono molto comuni in cucina perché versatili, impermeabili, antibatteriche e antimuffa. Infine, le piastrelle in pietra o marmo sono quelle più costose ma sono resistenti, impermeabili e non assorbono sporco e odori.

Differenza tra piastrelle per pavimento e per la parete

Nella scelta del rivestimento per la cucina bisogna scegliere con attenzione le piastrelle in base alla loro destinazione. Alcuni elementi da tenere in considerazione sono:

  • i materiali;
  • la porosità;
  • la fuga.

Per le aree vicino ai fornelli o al lavabo, è preferibile selezionare materiali lavabili e impermeabili come, ad esempio, piastrelle in ceramica o bicottura. In questo modo potrai pulirle in modo facile e veloce. Per le superfici calpestabili, invece, preferisci delle piastrelle che siano anche resistenti agli urti, come quelle in monocottura.
La porosità della superficie è un altro fattore molto importante: se desideri un colore chiaro per i nuovi rivestimenti della cucina, assicurati che le piastrelle, soprattutto quelle del pavimento, non siano lisce e lucide perché risulteranno più difficili da pulire. Le superfici più porose e ruvide, invece, non permetteranno allo sporco di aderire e potrai rimuoverlo facilmente.
Infine, è bene differenziare anche la tipologia di fuga a seconda della destinazione delle piastrelle. È bene che quest’ultime, se utilizzate per le pareti, siano meno distanti fra di loro in modo da avere fughe meno larghe in cui non si accumuli lo sporco. Per il pavimento, invece, si ha più flessibilità ma è sempre consigliato selezionare delle piastrelle di grandi dimensioni.

piastrelle cucina

Contatta gli esperti e inizia subito il tuo progetto!

Adesso che hai tutte le informazioni su come scegliere le piastrelle per la cucina, non ti resta che contattare i piastrellisti vicino a te. Compila la scheda con il tuo codice postale e in 24 ore riceverai fino a 5 preventivi gratuiti e personalizzati da imprese della tua zona. Confrontali e scegli l’offerta con il miglior rapporto qualità – prezzo. Risparmierai fino al 40% sul costo finale del tuo progetto!

Piastrelle cucina
3 (60%) 1 vote