153 aziende edili

PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Cappotto termico

Vuoi ottimizzare l’isolamento termico e acustico della tua casa? Non disperdere più energia e risparmiare? Allora il cappotto termico è ciò di cui la tua casa ha bisogno. Trovi qui le informazioni che ti servono per capire cos’è, quanto costa e qual è la tipologia di isolamento migliore per la tua casa.

cappotto termico

I prezzi per un isolamento a cappotto

I prezzi del cappotto termico variano a seconda della superficie che andrà ad occupare e se questa verrà applicata nella zona esterna o interna alla casa. Nella tabella di seguito trovi alcune indicazioni.

PosizioneTipo di cappotto termicoPrezzo al mᒾ
TettoEsterno30 - 35 €
Interno20 - 30 €
FacciataEsterna25 - 35 €
Interna25 -35 €

Per avere una stima dei costi più precisa e basata sulle tue necessità, affidati a degli esperti e chiedi dei preventivi edili. Puoi farlo in pochi minuti compilando la scheda e ottenendo fino a 5 preventivi da aziende specializzate dellla tua zona. Confrontandoli potrai fare la scelta giusta e risparmiare fino al 40%!

Cos’è il cappotto termico?

Il cappotto termico, detto anche isolamento a cappotto, consiste in una serie di strati isolanti applicati esternamente o internamente agli edifici in modo tale da garantire un isolamento, sia termico che acustico, completo. È un sistema che, se applicato correttamente, permette un notevole risparmio energetico, mantenendo alte temperature interne durante l’inverno e impedendo al calore dei raggi esterni di penetrare negli ambienti in estate. Inoltre, dotando la tua casa di un cappotto termico, aumenterai il suo valore nel mercato immobiliare.
Esistono due tipi di isolamento a cappotto: quello interno e quello esterno all’abitazione. Vediamoli insieme.

Cappotto termico interno

Il cappotto termico interno consiste nel disporre i pannelli isolanti, di spessore ridotto rispetto a quelli esterni, sulle pareti interne delle abitazioni. Questa è una pratica molto usata all’interno di edifici urbani, in cui è difficile intervenire sulle pareti esterne o per la coibentazione del tetto. Inoltre, rispetto al cappotto esterno, comporta altri vantaggi, come:

  • prezzi minori;
  • tempi di posa brevi.

Tuttavia, dal momento che i pannelli sono posizionati all’interno della tua casa, gli spazi ne risulteranno ridotti in volume e l’applicazione potrà essere difficoltosa in alcune zone, come dietro grandi armadi o in cucina.

Cappotto termico
Cappotto termico esterno

L’isolamento a cappotto esterno è un tipo di applicazione diffusa, in particolare in piccoli edifici o in ville unifamiliari, ma è largamente usata anche per le facciate dei condomini. Il cappotto termico esterno ha notevoli vantaggi, come:

  • maggiore isolamento;
  • prevenzione di danni alle pareti esterne, come crepe o muffa;
  • riduzione dei ponti termici, cioè le zone fredde causate da discontinuità costruttive.

L’isolamento esterno può però risultare molto costoso per diversi motivi: ad esempio, se l’edificio è alto, ci saranno delle difficoltà nel posizionare i pannelli e questo lavoro potrà richiedere tempi più lunghi. Inoltre, è necessario un quantitativo di materiale maggiore per coprire le superfici esterne e quindi i costi risulteranno più alti rispetto al cappotto interno.

Tipi di materiali isolanti usati

A seconda delle tue esigenze puoi scegliere tra diversi materiali per l’isolamento. Nella scelta, è importante non basarsi solo sul loro prezzo ma anche e soprattutto sulla loro qualità. Esistono principalmente due tipi di materiali usati: quelli sintetici e quelli naturali/minerali

Materiali sintetici

Tra i più usati ci sono il polistirene, espanso o estruso (ESP e XPS), e il PVC. Questi materiali hanno un costo notevolmente inferiore rispetto a quelli naturali e hanno ottime caratteristiche isolanti.

Materiali naturali e minerali

Consistono in pannelli di origine naturale, come quelli in fibra di legno o vetro, sughero e lana di roccia. Questi materiali non solo sono ottimi isolanti termici, ma anche acustici. Tuttavia, possono essere molto costosi perché richiedono una lavorazione più lunga.

Cappotto termico

Come si realizza?

L’isolamento a cappotto è una pratica semplice in apparenza, ma può richiedere molto tempo a seconda delle superfici da coprire. Questa pratica consiste nell’applicare dei pannelli isolanti con colla e tasselli alle pareti. I pannelli devono essere posizionati leggermente distanti fra di loro, come per le mattonelle, per poi essere uniti dalla schiuma espansa. In seguito, si proseguirà alla rasatura e al rivestimento. Questo processo può richiedere diversi giorni anche a seconda dei materiali che vorrai utilizzare.

Alcuni consigli per te

Ecco alcuni consigli per fare la scelta giusta:

  • chiedi più preventivi edili, confrontali e scegli l’impresa edile che non solo ti offre il prezzo più vantaggioso ma anche la migliore qualità;
  • nella selezione dell’impresa a cui affidare i lavori, assicurati che siano degli esperti in efficienza energetica: svolgeranno un lavoro preciso;
  • richiedi un’immagine termografica della tua casa: aiuterà sia te che l’impresa edile a valutare il tipo di intervento necessario;
  • nella selezione dell’azienda o dei materiali, ricorda che esiste la possibilità di usufruire degli ecobonus, con detrazioni fino al 75%, validi fino al 31 dicembre 2017 per abitazioni private e fino al 2021 per i condomini.

Passa all’azione e richiedi dei preventivi

Ora che hai tutte le informazioni necessarie sul cappotto termico, contatta diversi esperti in materia e scegli quello che fa per te: saprà ascoltare le tue preferenze e consegnare un lavoro di qualità. Inserisci il tuo CAP nella scheda e ricevi in 24 ore fino a 5 preventivi. Confrontandoli potrai risparmiare fino al 40%!

Cappotto termico
Vota questo articolo