153 aziende edili

PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Ditte smaltimento amianto

Devi procedere allo smaltimento dell’amianto nella tua abitazione? Scegliere la ditta a cui affidare i lavori può essere complicato, soprattutto per un intervento così delicato. Continua a leggere per avere maggiori informazioni a riguardo.

ditte smaltimento amianto

Il costo per lo smaltimento dell’amianto

Iniziamo parlando di prezzi. Nella seguente tabella troverai una panoramica generale dei prezzi per lo smaltimento dell’amianto:

Superficie in amianto da smaltirePrezzo al mᒾ
50 mᒾ20 - 25 €
100 mᒾ14 - 20 €
500 mᒾ8 - 12 €

Il costo varia a seconda della superficie da smaltire ma soprattutto in base alla difficoltà dell’intervento. Se la struttura su cui si interviene è particolarmente scomoda o difficile da raggiungere, il cantiere durerà più a lungo e quindi il prezzo aumenterà. Per avere una stima precisa devi contattare delle ditte specializzate. Compila la nostra scheda per ricevere in 24 ore fino a 5 preventivi gratuiti e personalizzati da aziende della tua zona. In questo modo, sarà facile confrontare le offerte e scegliere la ditta migliore.

Il pericolo dell’amianto

L’amianto è stato largamente utilizzato in edilizia sin dai primi anni del ‘900. In particolare, l’eternit, la combinazione di amianto e cemento, risultava essere un materiale molto resistente e, quindi, apparentemente ideale per le costruzioni. Tuttavia, già negli anni ‘80 si iniziò ad attestare la pericolosità delle sue polveri: se respirate, infatti, rappresentano un danno per la salute dell’uomo. Solo nel 1992 venne proibito l’uso dell’amianto e dei suoi derivati. Da allora, è d’obbligo valutare lo stato degli immobili e intervenire in caso di presenza di amianto. Anche l’Unione Europea si è posta come obiettivo la rimozione totale dal territorio europeo entro il 2028.

ditte smaltimento amianto

L’importanza di una ditta specializzata

Maneggiare prodotti composti da amianto diventa molto difficile e pericoloso in assenza di adeguate precauzioni, perché la dispersione delle loro polveri può provocare danni alla salute dell’uomo. Per questo, anche se le superfici su cui intervenire non sono estese, è fondamentale evitare il “fai da te” e affidarsi a una ditta specializzata in smaltimento dell’amianto. Questa procederà innanzitutto con la valutazione della tua abitazione, identificando le strutture contenenti amianto. In seguito, si occuperà della richiesta da inviare all’Asl competente e inizierà a mettere in sicurezza il cantiere, in base alle norme vigenti. In questo modo, tutta l’area circostante sarà al sicuro. Infine, la ditta procederà alla rimozione dell’amianto e alla bonifica delle aree circostanti. Ne risulterà un lavoro in piena sicurezza e nel rispetto delle norme.
Riassumendo, questi sono i compiti di una ditta specializzata:

  • effettua un sopralluogo per valutare lo stato della struttura;
  • si occupa della documentazione necessaria;
  • sceglie l’intervento più adatto alla tua situazione;
  • procede alla bonifica e messa in sicurezza delle aree circostanti;
  • trasporta i rifiuti speciali in discariche autorizzate.

Scegliere ditte abilitate allo smaltimento dell’amianto

Nella selezione dell’impresa a cui affidarsi, bisogna verificare che questa sia iscritta all’Albo dei Gestori Ambientali. In questa lista esistono diverse categorie di abilitazioni ma quelle che riguardano l’amianto sono due:

  • categoria 10 A;
  • categoria 10 B.

La prima include ditte che si occupano della bonifica e dello smaltimento di materiali edili contenenti amianto legato al cemento (come, ad esempio, l’eternit). La seconda, invece, effettua interventi su strutture composte da altre combinazioni di amianto, come strati isolanti o tubature.
L’iscrizione all’albo è legata alla disponibilità delle attrezzature possedute dalla ditta e all’esperienza maturata dal responsabile tecnico. Puoi consultare l’elenco sul sito ufficiale dell’albo per assicurarti che la ditta scelta sia iscritta; questo sarà la garanzia di un lavoro effettuato bene, nel rispetto della legge e in piena sicurezza.

Ho rimosso l’amianto, come lo posso sostituire?

Come sostituto dell’amianto si produce il fibrocemento ecologico. Questo materiale è stato creato alla fine degli anni ‘90, in seguito al divieto di produzione dell’eternit. La sua composizione è simile all’eternit ma sostituisce l’amianto con fibre naturali e organiche, risultando in un materiale da costruzione resistente e durevole, adatto a diversi usi e, soprattutto, non pericoloso per l’uomo.

ditte smaltimento amianto

Come contattare le ditte specializzate?

Se vuoi contattare le ditte abilitate allo smaltimento dell’amianto ma non vuoi perdere tempo, compila la nostra scheda con il tuo codice postale. Riceverai fino a 5 preventivi personalizzati da imprese della tua zona. Il servizio è senza obblighi e ti permetterà di confrontare diverse ditte scegliendo la migliore per te. Inoltre, risparmierai fino al 40% sul costo del tuo progetto.