153 aziende edili

PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Ristrutturazione interni

La tua abitazione ha bisogno di una ristrutturazione degli interni e vuoi sapere come migliorarne il comfort? Continua a leggere l’articolo per avere tutte le informazioni necessarie, scegliere gli interventi adatti e realizzare la casa dei tuoi sogni.

ristrutturazione interni

I prezzi della ristrutturazione degli interni

Prima di saperne di più sulla ristrutturazione di interni, è importante avere una panoramica generale dei costi che comporta. Nella tabella seguente troverai i prezzi indicativi degli interventi edilizi più comuni.

Ristrutturazione interniMateriali Prezzo medio
Posa nuovi pavimentiGres porcellanato15 - 25 € al mᒾ
Monocottura9 - 10 € al mᒾ
Bicottura13 - 15 € al mᒾ
Demolizione pareti non portanti12 - 25 € al mᒾ
Costruzione paretiMattoni9 - 20 € al mᒾ
Cartongesso14 - 30 € al mᒾ
Installazione nuove finestre (90 x 120 cm)Pvc 90 - 120 € ad infisso
Legno 180 - 350 € ad infisso
Tinteggiatura pareti10 - 15 € al mᒾ
Rifacimento bagno2000 - 3100 al mᒾ

Come si osserva nella tabella, il prezzo varia in base all’ampiezza dell’intervento e ai materiali utilizzati ma devi tenere in considerazione anche lo stato attuale dell’immobile. In generale, si può stimare un prezzo medio di 500 – 600 € al mᒾ per una ristrutturazione base degli interni. Per conoscere il costo preciso e personalizzato del tuo progetto, non ti resta altro da fare che contattare delle imprese edili. Ricevi fino a 5 preventivi gratuiti e senza obblighi da aziende locali compilando la scheda con il tuo codice postale. Confronta le offerte comodamente da casa entro 24 ore e scegli quella con il miglior rapporto qualità – prezzo. Inviare la richiesta richiede pochi minuti e ti permette di risparmiare fino al 40% sul costo finale della ristrutturazione della tua casa.

Quando procedere alla ristrutturazione degli interni?

Prima di iniziare un lavoro edile, rifletti attentamente sugli interventi che desideri effettuare e valuta se questi siano necessari o meno. Uno dei principali motivi che ci portano ad effettuare una ristrutturazione, sia interna che esterna, riguarda la sicurezza. Soprattutto se possiedi una abitazione datata, è consigliabile effettuare dei controlli per verificarne la sua stabilità e richiedere i consigli degli esperti per realizzare il lavoro più adatto. Anche degli interventi relativamente semplici, come l’installazione di infissi in alluminio, ti permette di mettere in sicurezza la casa contro le effrazioni. Un altro motivo importante per procedere alla ristrutturazione è aumentare l’efficienza energetica. Oggi, infatti, è possibile ottimizzare i consumi di una casa in modo da ottenere sia un risparmio energetico sia degli ambienti più confortevoli. Vediamo nel dettaglio quali lavori potrai effettuare per una casa eco-friendly.

ristrutturazione interni

Ristrutturazione interna per migliorare l’efficienza energetica

Ridurre i consumi energetici è una prerogativa dell’edilizia dell’ultimo decennio. Anche l’Unione Europea promuove un uso più efficiente dell’energia promuovendo una politica che richiede a tutti gli Stati membri di ottenere entro il 2020 un aumento del risparmio energetico del 20%. Nel tuo piccolo, puoi contribuire a questo obiettivo attraverso la ristrutturazione degli interni della tua abitazione. Con questi interventi ottimizzi i consumi elettrici e/o termici e risparmi denaro.
Quali sono gli interventi principali da effettuare? Ecco quelli più importanti:

  • installazione del cappotto termico interno;
  • posa pavimenti in legno;
  • sostituzione infissi;
  • installazione nuovi impianti termici e idraulici.

Con questi interventi otterrai ambienti più confortevoli ad un prezzo vantaggioso, perchè avrai accesso agli incentivi statali dedicati al miglioramento dell’efficienza energetica della casa.

L’isolamento termico interno della casa

Un altro intervento importante riguarda l’isolamento della casa. Con un sistema di coibentazione interna efficiente, infatti, otterrai maggiore controllo sulla temperatura interna della casa. L’intervento è abbastanza semplice: consiste nell’installazione di pannelli isolanti interni sulle pareti delle stanze. I materiali utilizzati sono diversi, dalla fibra di legno al sughero. Inoltre, essendo posizionati all’interno, ti garantiscono un isolamento ottimale anche con uno spessore minimo, che solitamente va dai 12 ai 30 mm. In questo modo, sia il calore prodotto dai termosifoni d’inverno che il fresco dei condizionatori d’estate non verranno sprecati. Un altro intervento che ti aiuta a ridurre i consumi è la posa di un pavimento in legno: questo materiale naturale è un ottimo isolante termico che ti consente di avere un ambiente elegante e maggiore comfort termico. Infine, avere degli infissi datati può alterare la temperatura interna: una semplice sostituzione ti permette di minimizzare le infiltrazioni d’aria e ottenere quindi un isolamento ottimale.

Manutenzione o installazione degli impianti

Un impianto, che sia idraulico o termico, deve essere sempre aggiornato e funzionante, sia per una questione di efficienza che di sicurezza. È importante che un esperto si occupi della manutenzione degli impianti regolarmente, perché questi sono soggetti ad usura e, se malfunzionanti, possono rappresentare un pericolo. Quando necessario, un esperto ti saprà anche indicare se bisogna effettuare un ammodernamento degli impianti, sia tramite la sostituzione di parti danneggiate o datate, sia realizzando un nuovo sistema.

ristrutturazione interni

I permessi necessari per la ristrutturazione degli interni

La parte burocratica di una ristrutturazione è sempre difficile da gestire perché comporta la classificazione dell’intervento edile. I lavori effettuati all’interno della casa ricadono nella manutenzione ordinaria se riguardano la:

  • tinteggiatura pareti;
  • sostituzione pavimenti;
  • manutenzione di impianti;

Ricadono invece nella manutenzione straordinaria:

  • isolamento interno;
  • consolidamento strutturale;
  • spostamento/abbattimento di pareti;
  • apertura/chiusura vani finestre;
  • installazione nuovi impianti.

La manutenzione ordinaria ricade nell’edilizia libera e quindi non è necessaria alcuna documentazione. Quella straordinaria, invece, richiede la Comunicazione Inizio Lavori (CIL) e, se si cambiano le volumetrie o eliminano elementi della struttura, bisogna ottenere la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA). Per essere sicuro di avere tutti i documenti necessari, chiedi consiglio ad un’impresa edile: questo faciliterà tutta la parte burocratica.

ristrutturazione interna

Contatta gli esperti e ristruttura gli interni di casa

Adesso che hai una panoramica dei lavori da effettuare, contatta degli esperti per avere una panoramica dei prezzi e iniziare subito la ristrutturazione degli interni della tua casa. Compila la scheda e ricevi fino a 5 preventivi, gratuiti e personalizzati, da imprese edili della tua zona. Entro 24 ore riceverai le offerte comodamente a casa. Confrontale e scegli la ditta che ti offre un lavoro di qualità al miglior prezzo.

Ristrutturazione interni
Vota questo articolo