153 aziende edili

PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Costruzioni edili

Vuoi iniziare un progetto per la tua casa ma non hai molte informazioni? Conoscere le tipologie di costruzioni edili e la documentazione necessaria per iniziare i lavori? Continua a leggere per avere tutte le informazioni che ti servono.

costruzioni edili

I costi delle opere edili

Iniziamo parlando di prezzi delle costruzioni edili. Il loro costo può essere difficile da prevedere, dal momento che ci sono molte variabili in gioco. Nella tabella seguente trovi delle indicazioni di prezzo per i lavori edilizi più comuni:

Tipo di lavoroPrezzo al mᒾ
Rifacimento pavimenti30 - 40 €
Nuova pavimentazione in marmo80 - 140 €
Struttura tetto in legno60 - 170 €
Tinteggiatura pareti8 - 12 €
Cappotto termico esterno35 - 66 €
Nuovo impianto termico120 - 150 €

Il costo finale dipende soprattutto dal tipo progetto che hai in mente: se vuoi costruire un nuovo spazio o ristrutturare una parte della tua abitazione, avrai ovviamente dei costi notevolmente diversi. Per avere dei prezzi precisi devi rivolgerti a degli esperti nel settore e chiedere i loro pareri: compila la scheda con il tuo codice postale e riceverai in 24 ore fino a 5 pareri gratuiti da aziende vicino a te. Ti forniranno un preventivo personalizzato, gratis e senza impegno. Confrontadoli potrai scegliere l’impresa edile adatta al tuo progetto!

Cosa include la categoria delle costruzioni edili?

È importante identificare in quale categoria di lavoro edile ricade il tuo progetto: da questo dipenderanno diverse questioni burocratiche, come la preparazione della documentazione necessaria, l’identificazione di contributi e tasse da pagare e l’eventuale richiesta di detrazioni statali.
Ecco una lista delle tipologie di costruzioni edili:

  • ristrutturazione edilizia;
  • manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • interventi di restauro e nuova costruzione;

costruzioni edili
Ristrutturazione edilizia

I lavori di ristrutturazione sono quelli che vanno a trasformare e migliorare alcune aree della tua abitazione. Ad esempio, ricade in questa categoria la modifica della volumetria di alcuni elementi strutturali dell’edificio, come le pareti o la struttura del tetto, o l’inserimento di nuovi impianti, termici o idraulici, ed elementi come gli infissi. A seconda dell’entità dell’intervento sono richiesti documenti diversi ed esiste la possibilità, in base ai costi, di ottenere delle detrazioni fiscali.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

Gli interventi di manutenzione ordinaria riguardano le parti esistenti dell’abitazione che vengono modificate e rinnovate per mantenere e migliorare il comfort abitativo. Sono delle costruzioni edili minori che non alterano la volumetria o della casa. Proprio per questo, sono lavori edili che ricadono nell’edilizia libera e non richiedono permessi dal Comune.
La manutenzione straordinaria invece, richiede delle concessioni edilizie da parte dell’ufficio di competenza della tua zona, poiché include lavori che modificano in modo sostanziale la struttura e la volumetria della casa.

Interventi di restauro e nuova costruzione

Gli interventi di restauro sono volti alla conservazione e ripristino di strutture spesso storiche e antiche, rendendole vivibili e sicure.
Gli interventi di nuova costruzione, infine, includono, a parte la costruzione da zero di una abitazione o edificio, lavori che creano degli ambienti e delle strutture interne ed esterne alla casa, come gazebi o tettoie.
Entrambi richiedono diversi documenti e permessi edilizi che variano da città a città.

costruzioni edili
Documentazione necessaria per le costruzioni edili

Fare i conti con la burocrazia può essere difficile. Per facilitarti il tutto, ecco una lista dei documenti che tu o l’impresa edile da te scelta deve possedere:

  • il DURC, il Documento Unico di Regolarità Contributiva, che attesta la regolarità dei contributi versati dall’impresa. Da committente, dovrai essere tu a trasmettere questo documento al Comune;
  • il POS, il Piano Operativo di Sicurezza. In questo documento, redatto dall’impresa, dovranno essere presentate tutte le informazioni sulla sicurezza del cantiere;
  • il Documento di Valutazione dei Rischi, una valutazione degli eventuali pericoli e le misure di prevenzione che verranno adottate dall’impresa;
  • la SCIA, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, che deve essere trasmessa al comune in particolare per lavori di restauro, ristrutturazione, nuova costruzione e manutenzione straordinaria;
  • la DIA, la Denuncia Inizio Attività, che sostituisce i permessi di costruzione in caso di una nuova costruzione o una ristrutturazione che varia la volumetria dell’abitazione.

É importante, però, informarsi accuratamente presso il proprio Comune di residenza, poiché esistono regole locali o possono verificarsi dei cambiamenti nella legislazione.

costruzioni edili
Sei pronto per iniziare il tuo progetto?

Ora che hai le informazioni necessarie sulle costruzioni edili, non ti resta che scegliere l’impresa a cui affidare il tuo progetto. Ottenere i pareri dalle imprese richiede molto tempo. Ma abbiamo la soluzione per te. Compila velocemente la nostra scheda e riceverai fino a 5 preventivi personalizzati e senza impegno da aziende esperte della tua zona. In questo modo potrai confrontare le offerte, scegliere quella più si adatta alle tue esigenze e risparmiare fino al 40% sul costo del tuo progetto.

Costruzioni edili
Vota questo articolo