153 aziende edili

PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Tetto

Il tetto è una parte fondamentale della tua casa: protegge dagli eventi atmosferici e contribuisce all’isolamento termico e acustico. È ora di costruire o migliorare quello della tua abitazione? Continua a leggere per avere tutte le informazioni che ti servono per fare la scelta giusta!

tetto

Il costo per il rifacimento del tetto

Costruire o ristrutturare un tetto può essere molto costoso. Inoltre, i prezzi variano in base al tipo di struttura che andrai a realizzare e ai materiali utilizzati. Nella tabella di seguito trovi due esempi:

Tipologia di strutturaTipologia di tettoPrezzo al mᒾ
Con struttura in legnoVentilato130 - 180 €
Non ventilato90 - 110 €
Con struttura in cementoVentilato45 - 95 €
Non ventilato30 - 75 €

Per avere un’indicazione di prezzo più precisa, che tiene conto delle tue esigenze e della tipologia di tetto che più si addice alla tua casa, contatta degli esperti compilando la nostra scheda: inserisci il tuo CAP otterrai fino a 5 preventivi da imprese della tua zona. Confronta le offerte: potrai risparmiare fino al 40% e scegliere l’impresa ideale per il tuo progetto.

Come è strutturato un tetto?

Il tetto è una parte importante dell’abitazione, non solo per le fondamentali funzioni protettive che svolge, difendendola dagli agenti atmosferici e isolandola, ma anche per il tocco estetico che da all’mmobile. Il tetto standard di una casa è formato da tre diversi strati:

  • membrana impermeabile;
  • listellatura per appoggiare la copertura;
  • manto di copertura (ad esempio le tegole).

A questi livelli vanno aggiunti ulteriori superfici che variano a seconda del tipo di tetto che hai scelto di costruire per la tua casa.

Le tipologie di tetti

Come già anticipato, esistono diverse tipologie di tetti che si differenziano tra di loro per tipo di materiali utilizzati e livello di protezione che offrono all’immobile. Per scegliere quello giusto per la tua casa devi tenere in considerazione la durabilità e la funzionalità dei materiali, ma anche la tipologia di copertura che desideri.

tetto

I materiali

Diverse sono le tipologie di materiali che possono essere impiegate nella costruzione del tetto: quelle più utilizzate nella sua ristrutturazione e costruzione sono:

  • il PVC;
  • il legno;
  • il cemento.

Il PVC è un materiale plastico molto utilizzato in edilizia, soprattutto perchè risulta essere versatile. Questo materiale, inoltre, è impermeabile ed ha un’elevata resistenza alla pioggia e alle temperature, sia alte che basse.
Tuttavia, il tetto in legno risulta essere molto più resistente rispetto a quello in PVC, anche in caso di scosse sismiche. È un materiale più leggero, traspirante, isolante e risulta più piacevole ed elegante. Inoltre, essendo ecocompatibile, contribuisce anche a un risparmio energetico. Questo genere di lavori rientra nella categoria della ‘bioedilizia’.
Il cemento è il materiale meno costoso, più pratico e più stabile. Tuttavia presenta degli svantaggi come un maggior peso, tempi di costruzione più lunghi e minor resistenza alle scosse sismiche.
Se progetti un tetto in tegole, avrai un’ampia scelta di materiali per la copertura come:

  • laterizio;
  • cemento;
  • pietra;
  • fibrocemento ecologico.

Tra questi il più costoso è la pietra (con prezzi medi di 20 – 40 € al mᒾ. Seguito dal cemento (10 – 18 € al mᒾ), dal fibrocemento ecologico (8 – 12€ al mᒾ) e dal laterizio che invece è il più economico (con prezzi da 7 a 10 € al mᒾ).

Un buon pannello isolante

Un tetto può essere isolato (ovvero coibentato) in due modi:

  • termicamente;
  • acusticamente.

Isolare termicamente la tua abitazione comporta notevoli vantaggi: dal mantenimento della temperatura interna, alla minore dispersione di calore in inverno e una temperatura più fresca d’estate. Questo si traduce in consumi minori, e quindi un risparmio sul lungo periodo.
È anche molto importante avere un ambiente poco rumoroso. Per ottenere il massimo dal pannello isolante del tuo tetto, puoi combinarlo ad una struttura in legno che potrà regalarti una casa con un ottimo isolamento, termico ma anche acustico.

tetto

Il tetto ventilato

Il tetto ventilato, in combinazione con un buon pannello isolante, riduce notevolmente la dispersione energetica dell’abitazione. Durante l’inverno, un tetto ventilato permette allo strato isolante di restare asciutto evitando condense che potrebbero minacciare la struttura della copertura. Durante l’estate invece, la ventilazione fa sì che il calore del sole non si accumuli sul tetto e quindi che gli ambienti sottostanti rimangano più freschi. Al contrario, un tetto non ventilato permette il sorgere di muffe, condense e umidità durante l’inverno e un accumulo di calore d’estate. A loro volta questi effetti indesiderati si ripercuotono sulla tua casa, creando così notevoli disagi.
Insomma, un tetto ventilato presenta molti vantaggi per la tua casa, ma richiede un investimento e una manutenzione maggiore rispetto a un tetto tradizionale.

Sei pronto a scegliere il tetto ideale per la tua casa?

Ora che hai tutte le informazioni necessarie per iniziare a progettare il tetto della tua casa, puoi consultare dei preventivi da parte di imprese competenti del settore. Contatta degli specialisti inserendo il tuo CAP nella nostra scheda e riceverai fino a 5 preventivi gratuiti. Sarai contattato dalle aziende edili della tua zona che ti aiuteranno nella scelta del tuo nuovo tetto. Confronta le offerte che riceverai e risparmia fino al 40% sul tuo progetto.