153 aziende edili

PREVENTIVI EDILIZIA GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Restauro

La tua casa ha bisogno di un restauro? Questo è un intervento delicato che sottopone la struttura a molto stress. Inizia con il piede giusto seguendo i nostri consigli. Continua a leggere l’articolo per avere tutte le informazioni a riguardo.

restauro

I costi di un restauro

Restaurare un immobile può richiedere un grande investimento. Consulta la seguente tabella per avere delle indicazioni generali sui prezzi di un restauro conservativo.

Interventi restauroPrezzo medio
Rimozioni intonaci 10 - 20 € al mᒾ
Restauro solai80 - 240 € al mᒾ
Restauro volte70 - 190 € al mᒾ
Restauro muratura100 - 400 € al mᒾ
Risanamento struttura270 - 580 € al m³

I costi sono variabili e dipendono principalmente dallo stato in cui si trova la tua abitazione. In generale possiamo affermare che il prezzo può andare dai 550 ai 2000 € al metro quadri. Per conoscere il costo esatto per il tuo progetto di restauro, consulta gli esperti in materia. Ricevi fino a 5 preventivi gratuiti e senza obblighi da imprese edili della tua zona. Basta compilare la scheda con il tuo codice postale ed in sole 24 ore riceverai le offerte da confrontare comodamente da casa. Scegli quella più conveniente e inizia subito i lavori! Risparmierai fino al 40% sul costo finale del tuo progetto.

Restauro e risanamento conservativo

Gli interventi edili che fanno parte di questa categoria sono quelli di conservazione dell’edificio. Ogni intervento è volto ad assicurarne la sua funzionalità: questo viene realizzato tramite lavori che rispettano la struttura originale e i suoi scopi. In questo modo, l’edificio sarà vivibile e sicuro. In particolare, sono inclusi in questa categoria di lavori:

  • il consolidamento di pareti e fondamenta;
  • il ripristino di elementi strutturali;
  • il rinnovo di alcune parti dell’edificio;
  • l’inserimento di impianti.

restauro

Come si procede al restauro di una casa?

Avere un appartamento da ristrutturare richiede particolari attenzioni. Diventa ancora più impegnativo procedere al restauro conservativo e strutturale di un edificio antico. Con la giusta organizzazione e un’impresa edile seria ed esperta, sarà tutto più facile.
Il restauro di un’abitazione inizia principalmente con una valutazione della struttura, degli impianti termici e idraulici e del tetto. Questi sono i lavori più costosi e avranno una durata maggiore. Hai due possibilità: effettuare quelli più urgenti subito e rimandare gli altri a un secondo momento. Tuttavia, è sempre meglio effettuare il restauro nell’arco di pochi mesi in quanto si pone la struttura a minore stress fisico. Inoltre, potrai risparmiare sui ponteggi perchè gli stessi verranno utilizzati per diversi interventi.

La malta: un elemento importante nel restauro

Un materiale largamente utilizzato nel restauro è la malta. È importante distinguere le composizioni che questo materiale può avere per fare la scelta più conveniente. Nell’edilizia classica si è affermata la malta di cemento: la sua caratteristica è una grande resistenza meccanica dovuta alle sue capacità adesive. Tuttavia, esiste anche una tipologia malta con una composizione d’acqua e sabbia che viene utilizzato come legante e applicata sulle pareti per risanare le parti mancanti. Nel restauro e nella bioedilizia si predilige questo materiale perché rispetta la natura senza nulla togliere alla qualità.

Rivolgersi a un professionista per il restauro

Affidare il proprio progetto di restauro ad una persona esperta è sempre necessario, oltre ad essere obbligatorio per legge. La presenza un progettista e di un direttore dei lavori, funzioni che possono essere assunte anche dalla stessa persona, hanno anche una grande utilità. Avere dei professionisti di questo tipo accatto ha ovviamente un costo maggiore ma ti assicura uno svolgimento dei lavori sereno e senza intoppi. Esperienza e preparazione sono un elemento importante che devono essere presenti nella figura a cui ti rivolgi: per scegliere quella adatta consulta quindi i suoi lavori precedenti.

restauro

Incentivi per il restauro conservativo

Tutti i lavori che ricadono nella categoria del restauro e del risanamento conservativo sono compresi nelle agevolazioni offerte annualmente dallo Stato per le ristrutturazioni edilizie. Nel 2017 queste ammontano al 50% delle spese sostenute, con un limite massimo di 96.000 euro per unità immobiliare. Dal primo gennaio 2018, la percentuale diminuirà al 36%, salvo proroghe. In questo modo, otterrai un risparmio notevolmente sul costo del restauro della tua casa o del tuo appartamento. Per essere sempre aggiornato sugli incentivi consulta il sito dell’Agenzia delle Entrate e chiedi consiglio all’esperto a cui ti rivolgi per classificare correttamente il tipo di intervento che andrai ad effettuare e ottenere la corretta documentazione.

Inizia il tuo progetto richiedendo i preventivi!

Adesso che hai le informazioni necessarie sul restauro della tua casa, contatta gli esperti e inizia i lavori. Compila la scheda presente sul nostro sito per ricevere fino a 5 preventivi gratuiti e personalizzati da imprese vicino a te. Richiede pochi minuti e in 24 ore confronterai le offerte comodamente da casa. Ottimizza i tempi utilizzando i nostri servizi e risparmia fino al 40% sul costo finale del tuo progetto.

 

Restauro
Vota questo articolo